Vada


fee_2010.png
BANDIERA BLU 2010


Condividi


Sito ufficiale del Comune di Rosignano Marittimo
 
Contattaci per promuovere la tua attività su Rosignano Solvay





rmcostavada.jpgVada, come insediamento, risale al '700 e si estende a sud di Rosignano Solvay.
La tipologia di questa frazione è caratterizzata da un piccolo centro di costruzione recente attorniato da campagne e paesaggi marinari.

Conosciuta anticamente come la "Rada del Saraceno" offre pinete, grandi arenili e un mare caratterizzato da ampie zone con bassi fondali, molto pescoso e adatto per immersioni subacquee.

La sua vita turistica si sviluppa soprattutto durante la stagione estiva, offrendo ai turisti molte possibilità di svago.

Vada, lungo la località denominata "La Mazzanta" offre diversi locali by night, oltre che ristoranti, discoteche e pub.

Numerosi sono i campeggi, alcuni immersi nella pineta altri a ridosso del mare.

La spiaggia di Vada, lunga cinque chilometri, è in massima parte libera e attrezzata di ombrelloni e sdraio e non mancano naturalmente anche gli stabilimenti balneari.
Ma Vada offre anche un ampio ventaglio di strutture per attività ricreative e sportive quali vela, surf, sci nautico piscine e molto altro.




La Storia - LE TERME DI SAN GAETANO

rmtorrevada.jpgNell'area archeologica in località San Gaetano di Vada, sono stati messi in luce, nel corso di sistematiche campagne di scavo, due edifici termali e grandi horrea (magazzini) pertinenti all'abitato romano di Vada Volaterrana, ubicati in prossimità della linea della riva di quel tempo e non lontano dal porto antico, che si ritiene fosse nell'area dell'attuale pontile della Società Solvay.

Gli horrea, costruiti come le terme sulla sabbia delle dune costiere, consistono in grandi vani rettangolari, con pavimenti in argilla, disposti attorno ad un cortile porticato centrale (seconda metà circa del I sec. d.C. - VI sec. d.C.); furono utilizzati per attività artigianali, oltre che commerciali.

Gli edifici termali, rispettivamente ubicati ad ovest e ad est degli horrea e costruiti nella seconda metà del I sec. d.C. e agli inizi del II sec. d.C., si articolano in vani destinati ad attività igieniche e ricreative.

A livelli inferiori sono state individuate tracce di capanne etrusche databili nell'VIII-VII sec. a.C., forse usate stagionalmente per la caccia e la pesca.

Altre ricerche, compiute nei fondali marini antistanti Vada fin dal 1976 per iniziativa di un gruppo archeologico subacqueo, hanno consentito di accertare la presenza di una rilevante quantità di marmo lavorato, proveniente dalle numerose navi che vi si sono inabissate fin dall'epoca romana.

 
Immagini di Vada
 
VADA - CECINA MARE
bannerborgoverde.gif



CASE VACANZA VADA
casa Vacanze San Francesco
 
 
banner_camping_baia_marinaio.gif